venerdì 6 febbraio 2009

Dimco Debeljanov

Posted in Poesia Bulgara tagged , , , , , a 19:00 di hotwine

Dimco Debeljanov (pronuncia Dimcio Debelianov) (1887 – 2 ottobre 1916)

Di famiglia povera studiò a Kuprivstiza.A Sofia frequentò la facolta’ di giurisprudenza.Ma alla legge preferì la poesia di e l’amicizia di Pencho Slaveikov(pronuncia Pencio Slaveikov). Curò le traduzioni dei poeti simbolisti russi e francesi.Visse di estrema povertà e solitudine.Decise di partire per il fronte come unica soluzione ai suoi problemi economici e di solitudine.Questa è la sua ultima poesia:

« Se morrò in guerra
nessuno mi rimpiangerà:
ho perduto la madre,
e sposa non ho trovato,
né amici io ho.
Dal mondo me ne andrò,
sì come venuto son,
senza scalpore,
come canto che tacito desta inutil ricordo. »

Mori’ sul fronte macedone, aveva 29 anni.

prof.Angelo Michele Lombardi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: