martedì 10 febbraio 2009

Geo Milev

Posted in Poesia Bulgara tagged , , a 18:46 di hotwine

Geo Milev (pron.GHEO MILEV),a 22 anni,durante la prima guerra mondiale fu trovato vivo tra i cadaveri dei suoi compagni,gravemente ferito alla testa.Perse l’occhio destro e fu sottoposto ad una lunga serie di operazioni del viso.
Nel suo SETTEMBRE raccontò la sconfitta della rivolta degli operai e dei contadini organizzata dal Partito comunista bulgaro nel 1923.Per questa opera fu processato e condannato ad un anno di di reclusione,il 14 maggio 1924. Il 14 maggio 1925 uscì di casa con un agente della sicurezza comunista e sparì senza lasciare traccia.
Nel 1954 fu trovato il suo occhio di vetro in una fossa comune.
Si riporta un suo scritto:

“In questo giorno sono nato io,tra i denti gelidi del freddo si smorza trattenuto l’ultimo urlo delle bufere di neve.L’Orsa maggiore rabbrividisce,irrigidita,bianca di ghiaccio…”


prof.Angelo Michele Lombardi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: