lunedì 28 dicembre 2009

matteo salvatore

Posted in 1 a 11:16 di angelomichele

I versi del poeta analfabeta

s- ji- n-teng- nent-,m- magn- la pulent-( se non ho nient mangio la polenta)  

m- magn- la pulent-,prim- m’abbott- e pu m’allent(mangio la polenta,prima mi gonfio e poi mi sgonfio)

L’acqu- a lu mer-,la farin- a lu mul-ner-(l’acqua al mare,la farina al mulino)

Quann- c- zapp e quann c- pot n- teng- zien- e n- teng-  n-put-

Quann- je temp- d- v-d-gna’ zien- d- qua e n-put d-la(quando e’ tempo di vendemmiare

parenti e nipoti tutti qua       

Aspitt-ciuccio mijo quann- ven- la pagghja nov-(aspetta mio asinello per la tua paglia

Hai voglia tu a ragghia’ qua d- pagghj- -nc- n- sta(stai fresco a lamentarti,qui di paglia non ce n’e

La vecchij- n- vo’ mur(la vecchia non vuole morire)

La gion- vo campa’(la giovane vuole campare)

La mort-ng- n- frec(La morte non se ne importa)

A chi tocca tocca(a chi arriva

L’adda –gappa’lo deve prendere)

Mamma mia so lung- le ore (mamma mia sono lunghe le ore

‘-ngapp- li mosch- annanz a lu sol-(Prendi le mosche al sole)

S- lu temp n- vo passa’( se il tempo non vuole passare)

Dop- -ngappet falli vula’( dopo averle prese falle volare)

1 commento »

  1. gradissimo poeta dialettale,Il nostro Matteo ZIK ZIK


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: