martedì 30 ottobre 2007

Matteo Salvatore – Inno della Repubblica

Posted in Matteo Salvatore tagged a 1:28 di hotwine

Risale alla giovinezza di Matteo questa canzone. Una giovinezza difficile, il padre facchino, la madre chiede l’elemosina nei paesi vicini. A casa “Zicozico” (così venivano soprannominati i Salvatore ad Apricena), si muore persino di malnutrizione (triste destino capitato a una sorella di Matteo).
E in questi anni il padre va in galera. Viene messo in cella con Giuseppe Di Vittorio, poi divenuto uno dei più grandi sindacalisti italiani. L’incisione di queste parole è anche opera loro.

Inno della Repubblica

Fratelli tutti uniti, facciamo l’Italia nuova
c’hanno rimasti i nudi tutti traditori
Dobbiamo distruggere tutte le radici
rimaniamo amici con tutte le nazioni

Evvivo la Repubblica dei lavoratori
Evvivo la Repubblica della libertà

E la Repubblica è bella
non va trovando guerra

vuole la libertà, tutti dobbiamo lavorà
chi sono i Cristiani,siamo noi lavoratori
dalla mattina alla sera buttiamo il sudòr

Evvivo la Repubblica dei lavoratori
Evvivo la Repubblica della libertà

https://terradelrimorso.files.wordpress.com/2008/02/innorepubblica.pdf